lunedì 14 maggio 2012

Biancomangiare con...colomba!

Metti una domenica a pranzo da mamma e papà. Metti una cucina carente di cibarie, visto che con il pancione devo aspettare qualche anima pia (mio marito!) che riesca a ritagliare un'oretta per fare la spesa. E metti un dolce che voglio preparare per i miei. Da venerdì sera penso a cosa potere fare, sto nella speranza che sabato si possa fare la spesa...ma niente, un impegno dietro l'altro e si è costretti a rimandare a lunedì.
Si ma...io che dolce preparo??? Un parfait alle mandorle? No, manca la panna. Un tiramisù? No, non ho mascarpone e volendo ovviare nemmeno yogurt. Penso e ripenso, guardo libri di ricette, fino a quando si materializza sulla mia testa una bella lampadina, l'idea finalmente c'è!! Ebbene, mentre guardo i dolci al cucchiaio della Cucina Siciliana di Alba Allotta, leggo "Biancomangiare con i savoiardi". Io ovviamente non ho nemmeno i savoiardi, ma ho una colomba! Sì, sì, può andare!!!!
Questa mattina già alle 7 armeggio in cucina, e il risultato è stato migliore di ogni previsione: nè è nato un dolce al cucchiaio buonissimo e semplicissimo da realizzare, che varia leggermente un must della cucina siciliana, il biancomangiare. Da fare e rifare!

6 grandi fette di colomba Flamigni
500 ml di latte intero
50 g. di amido di grano
90 g. di zucchero semolato
3 tazze di caffè
cacao zuccherato

Stemperate l'amido in una ciotolina con poco latte freddo. Aggiungete lo zucchero e incorporate il latte rimasto versandolo a filo e mescolando bene per evitare la formazione di grumi. Trasferite il preparato in un tegame e ponete su fiamma bassa. Portate ad ebollizione mescolando: poi, proseguite la cottura per un paio di minuti.
Appena il composto si sarà addensato, spegnete il fuoco e fate intiepidire.
Tagliate le fette di colomba e togliete con delicatezza la glassatura con zucchero e mandorla, che terrete da parte. Imbevete le fette di caffè e disponetele sul fondo di una pirofila; versate il biancomangiare e livellate la superficie con una spatola.
Lasciate raffreddare e cospargete di cacao. Sbriciolate la glassa della colomba sul cacao a mo' di decorazione.


12 commenti:

  1. Sei stata superlativa!!!! Un dolce davvero goloso e invitante!!!! ciaoooo e una carezza al pancione!

    RispondiElimina
  2. Però complimenti!!! Hai risolto benissimo, un dolce favoloso e goloso! buona settimana

    RispondiElimina
  3. Buonissima, a casa mia farebbero una bella festa a questo dolcetto!

    RispondiElimina
  4. Una idea genial! después de leerte tres veces lo he entendido todo... ;) lo probaré!

    RispondiElimina
  5. ma sai che è bellissimo? complimenti!
    il biancomangiare devo dire che non l'ho mai fatto, ma ultimamente, forse anche per via del suo nome che mi sembra quasi poetico, desidero farlo.
    buona giornata caterina

    irene

    RispondiElimina
  6. Wow, peccato di gola all'ennesima potenza...noi vi cediamo!
    Un baciotto e buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. ma che bontà ! ti va di postare la ricetta su
    http://dolcizie.blogspot.it/2012/04/lalbero-goloso-una-dolce-raccolta.html
    ciao
    Samaf

    RispondiElimina
  8. L'arte di arrangiarsi porta sempre grandi risultati :) hai tirato fuori un dolce davvero goloso e quella colomba rimasta ha fatto una splendida fine ^_^ Bacioni, buona settimana

    RispondiElimina
  9. Anche io dipendo da mio marito per la spesa!!!!
    Sai che non ho mai visto l'amido di grano!!! Segno la ricetta, mi piace ed è molto bella anche la tua versione; non ci crederai ma io ho ancora un pandoro di Natale da sacrificare!
    Bacioni al pancione!

    RispondiElimina
  10. Caspita hai tirato fuori un dolce perfetto. Brava!

    RispondiElimina
  11. Tatina, complimenti, ha preparato un dolce buonissimo, con un pò di fantasia hai risolto il problema, brava!!!
    buona giornata

    RispondiElimina